Condividi oragiovane:      

Introduzione

Molti oratori e parrocchie, in occasione di giornate di festa e di celebrazioni particolari, fanno memoria della storia del “padre e maestro dei giovani”: Don Bosco.

Sono momenti molto belli in cui bambini e ragazzi, animatori e famiglie, religiose e religiosi, narrando gli episodi più significativi della vita del santo dei giovani, ne mettono in evidenza il carisma e il caratteristico stile educativo. È soprattutto l’allegria che coinvolge le persone, così come succedeva nell’oratorio di Valdocco, dove essa rappresentava una precisa scelta pedagogica.


La “giornata speciale” per ricordare Don Bosco è articolata proprio attorno all’allegria. Prendendo spunto da alcuni episodi delle Memorie dell’oratorio scritte dallo stesso Giovanni Bosco, sono offerti alcuni semplici suggerimenti per costruire un’autentica festa: il ricordo di ciò che il piccolo Giovanni ha vissuto nella sua infanzia e adolescenza diventa l’occasione per ridare spazio e tempo alla spontaneità e alla semplicità dei giochi di una volta.

In questo modo – giocando insieme – si fa davvero memoria del passato per vivere appieno il presente e, nello stesso momento, si costruisce una comunità capace di tessere relazioni autentiche, condizione essenziale per progettarsi (attenti quindi al futuro) come persone.

La giornata speciale può essere collocata in diversi momenti della vita dell’oratorio o della comunità:

 

  • durante o a conclusione del Grest o Estate Ragazzi;
  • all’inizio dell’Anno Pastorale;
  • in occasione della Festa di Don Bosco il 31 gennaio;
  • durante l’Anno Pastorale.

I suggerimenti che seguono non costituiscono il programma dettagliato di una giornata ma vogliono stimolare
responsabili e animatori a progettare creativamente il momento di festa a partire dal contesto in cui operano.


 
Lunedì 17 Dicembre 2018
Oragiovane ONLUS - P.IVA/C.F. 04453110282 - Via degli Zabarella, 29 - 35142 Padova (PD) - info@oragiovane.it - tel. +39 049 09.64.534