Condividi oragiovane:      

Sussidio estivo Wunder - estate ragazzi grest 2019

2 approfondimento al Tema Del Sussidio Grest 2018

Sussidio estivo YUBI - grest 2018La Grazia dell’amicizia

Per approfondire l’espressione evangelica che papa Francesco ha proposto per la Giornata Mondiale della Gioventù 2018 (“Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio”, Lc 1,30), e che è alla base del tema formativo del sussidio estivo di quest’anno proposto da Oragiovane, si può notare che le espressioni “Non temere” e “Grazia” possono essere comprese e proposte anche tramite la stessa parola “Amicizia”.

• È proprio degli amici rassicurare e invitare a non aver paura; la loro stessa voce o presenza ridonano tranquillità. La vicinanza e l’amicizia del Padre prendono corpo in Gesù ed è assicurata dalla presenza viva dello Spirito, il Consolatore.

• Se avere amici può apparire come una cosa “normale”, avere dei veri amici è spesso percepito come un privilegio, una sorta di benedizione, una “grazia” appunto, cioè qualcosa di immeritato, un dono che riempie il cuore di serenità e su cui contare sempre.

• Nello stesso tempo, la “grazia” che l’amico rappresenta, diventa un invito a comportarci bene a nostra volta, al meglio delle nostre possibilità. L’amico, anche senza chiederci nulla, ci stimola a dare sempre di più, a migliorarci. La “grazia” della sua presenza diventa per noi un “compito” dolcissimo e insieme impegnativo. La “grazia” dunque è “dono” e, insieme, “compito”.

• Più in profondità, la “grazia” di Dio è Dio stesso e il suo desiderio di essere talmente vicino all’uomo da diventare egli stesso uomo; è la Sua benevolenza, il suo chinarsi sull’umanità e su ogni singolo essere umano (così come fa il “buon samaritano”).

• Ancora, la Grazia è la misericordia e il perdono di Dio, è l’abbraccio del Padre, l’affidamento del Figlio, l’Amore dello Spirito, il respiro stesso di Dio.

• La Grazia, potremmo dire, è la mentalità e l’azione di Dio, è la matrice di tutto quanto esiste, la “carta fondamentale” della realtà e di tutte le creature.

• È la mappa della libertà dell’uomo (non assoluta e “dispersiva” ma impegnata e orientata…).

La Grazia è dunque l’Amicizia di Dio! “Grazia” significa che siamo invitati (nel rispetto della nostra libertà) a costruire l’Amicizia sul modello dell’azione di Dio nei nostri confronti.

Scopri di più sul tema formativo del sussidio estivo per GREST estate ragazzi 2018 YUBI – I Custodi delle Luci.

 
Messaggio di Mons. Forte ai Grest ed Estate Ragazzi 2018

Sussidio estivo YUBI - estate ragazzi 2018

L’amicizia, segno della Grazia che viene da Dio

Messaggio per i Grest e l’Estate Ragazzi 2018

e prefazione al sussidio “YUBI – I Custodi delle Luci”

a cura di

Mons. Bruno Forte

Arcivescovo Metropolita della Diocesi di Chieti-Vasto

 

Un grande amico di Gesù: è così che potremmo definire l’Autore del Vangelo secondo Giovanni. Affermando di essere il “discepolo che Gesù amava, colui che nella cena si era chinato sul suo petto e gli aveva domandato: «Signore, chi è che ti tradisce?»” (v. 20), si presenta così: “Questi è il discepolo che testimonia queste cose e le ha scritte, e noi sappiamo che la sua testimonianza è vera” (Gv 21, 24). Di lui Pietro chiede a Gesù: “Signore, e lui?”. E Gesù gli risponde: “Se voglio che egli rimanga finché io venga, che importa a te?” (vv. 21-22). Con questo Gesù non vuol dire che quel discepolo non sarebbe morto (v. 23), ma che è per eccellenza il discepolo dell’attesa, proteso all’incontro con l’Amato, andato a prepararci un posto nel seno del Padre.

Già questa discrezione nel parlare di sé ci fa intravedere una delle caratteristiche più belle dell’amicizia: l’amico accompagna, ma non invade; è sempre pronto ad aiutare, ma non crea rapporti di dipendenza; viene incontro, ma desidera soprattutto camminare insieme con l’amico, nella gioia della reciprocità e nell’impegno della condivisione. Il discepolo amato presenta i tratti dell’audacia e della tenerezza che i veri amici sono capaci di avere (è l’unico che resta ai piedi della Croce) e vede l’invisibile, perché guarda con gli occhi dell’amore. Soprattutto, sa fidarsi rispondendo all’invito di Gesù: “Venite e vedrete”. Prima va, poi vedrà! L’amico guarda al futuro custodendo nel profondo la grazia dell’incontro da cui l’amicizia iniziò. Perciò egli fissa nell’agenda del cuore i momenti decisivi dell’amicizia, ricordando perfino l’ora che ne segnò l’inizio: “Erano circa le quattro del pomeriggio”. Incontrare l’amico e decidere di camminare con lui sono due volti dell’esperienza, esigente e bellissima, che è l’amicizia…

Leggi tutto...
 
Il Tema Formativo Sussidio Estivo Grest Estate Ragazzi 2017

Il desiderio è segno di Speranza!

Il Tema Formativo del Sussidio per Estate Ragazzi e Grest 2017 è centrato sulle parole DESIDERIO e SPERANZA.

Si tratta di due termini che esprimono in realtà un’unica dimensione dell’uomo, due vocaboli che consentono di focalizzare alcuni fondamentali “bisogni educativi”. Infatti, oggi più che mai, sembra urgente:

- accompagnare i più giovani animatori, ma anche tutti i nostri bambini e ragazzi che frequentano i nostri oratori a riscoprire e “gustare” lo stare con se stessi, il tempo dell’attesa, il silenzio (educare all’interiorità);

- favorire la capacità di distinguere e assaporare i grandi sogni (progettualità), oltre le frasi fatte (senso critico), nell’attenzione ai sentimenti “profondi” (educazione affettiva);

- creare alcune condizioni che consentano la nascita e lo sviluppo di amicizie vere e di relazioni profonde, attorno alla condivisione di desideri autentici: la speranza è sempre legata ad una comunione (G. Marcel);

- educare alla responsabilità per dare corpo a desideri e speranze;

- da un punto di vista cristiano, desiderio e speranza rimandano anche all’esperienza della preghiera, dell’ascolto e dell’attesa di Dio.

 

«Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente» (Lc 1,49)

Il nostro percorso formativo del Sussidio Estate Ragazzi Grest 2017 può iniziare proprio da Papa Francesco che, con il tema della prossima giornata mondiale della gioventù, chiede di riflettere sul significato profondo dello stare in comunione con Dio e invita a vivere la preghiera come un momento intenso e personale. Solo nel silenzio si possono riconoscere i doni e i talenti di cui ciascuno è dotato. Nel tempo della preghiera è possibile prendere coscienza e ringraziare per le grandi cose che stanno nel cuore di ciascuno. In questo spazio si possono riconoscere e “pesare” sentimenti e pensieri che accompagnano il cammino di crescita di ognuno.

Leggi tutto...
 
La Storia Del Sussidio Grest-Estate Ragazzi Grest 2017

Espera, un'avventura stupenda nei panorami mozzafiato del Messico.

Due antiche civiltà, per volere del cielo, si fusero e fondarono un villaggio: Espera.
Lì vissero in armonia finché il tiranno Montezuma non lanciò una maledizione che impediva loro di avere desideri.
La terra però un giorno portò a Espera un mago: Tictac regalò al villaggio il Grande Totem dei desideri.
Tutto tornò bello come una mattina di pace e luce, finché il furto del Totem riportò Espera nell’ombra.

Nadia e Luca sono fratelli; lei ha dodici anni, lui dieci. In vacanza coi genitori in Messico si annoiano finché, inseguendo una bellissima farfalla, si perdono nella foresta. Camminano senza orientarsi e incontrano una ragazza dalla pelle olivastra: Atlacoya. Non potendo aiutarli a tornare all’albergo, li ospita nel villaggio dove abitano discendenti maya e aztechi.

A Espera le persone sono stese o sedute e non combinano nulla a causa di una maledizione: cinque secoli fa, il tiranno Montezuma ha condannato loro a non avere più desideri, cioè a non avere voglia di fare alcunché. Per contrastare il sortilegio, il mago Tictac ha fabbricato per Espera un Grande Totem, che però è stato di recente rubato.

Luca e Nadia decidono di partire alla ricerca del Totem, insieme a Xocolot: un enorme guerriero dalla faccia a pallone e la pancia a mongolfiera. Interamente fatto di cioccolato, ha una forza mostruosa ed è immune al sortilegio; con la sua assistenza a volte goffa i fratelli riusciranno a compiere la missione?

Nel viaggio attraverso le foreste del Messico, Luca e Nadia impareranno a non fidarsi delle apparenze e a usare la creatività e la pazienza in funzione del gruppo. Capiranno che conoscere gli altri serve a comprendere meglio il mondo, il cuore e lo spirito.

Ha inizio così l’avventura del nuovo sussidio per grest estate ragazzi 2017 in un magico luogo immersi nella bellezza disarmante dei luoghi sperduti del Sud America, ricchi di colori, flora fauna, Luca e Nadia  si interrogheranno sul senso stesso del DESIDERARE. La scelta di aiutare il villaggio porterà i nostri amici a dover lasciare le comodità tecnologiche e il vivere quotidiano fatto di selfie, emoticon, giochi, amici per avventurarsi nella foresta e scoprire, piano piano, il significato profondo della parola DESIDERO. Una emozionate avventura da vivere sulle note carioca del Mexico accompagnati dal meraviglioso guerriero di Cioccolato Zocolot!!!

Che dite?!?! È arrivato il momento di preparare in nostro Oratorio Estivo e calarci nei magici ritmi latino-mexicano e far vivere ai nostri bambini e ragazzi la grade avventura che ci farà ri-scoprire il senso del DESIDERARE, ma soprattutto DESIDERARE INSIEME

Buona Estate ragazzi 2017!

 
Novità Estate 2017: le video-testimonianze che ci introducono alle preghiere

Come da tradizione, anche quest’anno abbiamo preparato una Guida tascabile delle preghiere dell’animatore, uno strumento pratico e completo che  vuole accompagnare gli animatori nel loro cammino di crescita spirituale. Incentrato sul tema della riscoperta della “bellezza” dei desideri e delle speranze che abitano il loro cuore, quest’anno il sussidio delle preghiere è corredato da un importante novità multimediale.

Una serie di 4 video-testimonianze di persone che, a vario titolo, sono protagoniste della speranza e del desiderio nelle nostre comunità. Due animatrici, un animatore, un sacerdote e una suora che ci introducono al tema di quest’anno, ricalcando il percorso delle quattro settimane.

 

Immaginare

Il Desiderio nasce... dall'Immaginazione! Può desiderare in grande chi immagina in grande, cioè colui che è libero

Leggi tutto...
 


Pagina 2 di 13
Venerdì 19 Luglio 2019
Oragiovane ONLUS - P.IVA/C.F. 04453110282 - Via degli Zabarella, 29 - 35142 Padova (PD) - info@oragiovane.it - tel. +39 049 09.64.534